Italiano

Archivio Fondazione Vajenti

Pagina di aiuto contestuale

Per visualizzare la foto con tutte le informazioni, puoi cliccare sul titolo, sul pulsante 'scheda completa' o sull'anteprima della foto stessa.

Per richiedere la stampa di una fotografia, clicca "seleziona foto" e completa la richiesta.

Risultati della ricerca per: Parole chiave = "Corpus Domini"

Numero di immagini: 35

Ordina le notizie per : Autore - Titolo - Editore - Collana - Anno ▲ - Anno ▼


seleziona foto1. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id26
TitoloCorpus Domini : processione
Data01/06/1943
FormatoFile digitale
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveCorpus Domini ; 1943, giugno ; Mostra "Vicenza d'Autore" (13-28 maggio 2006) ; Corso Principe Umberto ; Processione del Corpus Domini
Argomenti12000000 Religioni, Fedi
CommentoLa processione del Corpus Domini del giugno 1943 ripresa mentre percorre il Corso Principe Umberto - oggi Palladio - all'altezza di Palazzo Trissino, sede del Comune.
Immaginiprocessione
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
2006-000041

seleziona foto2. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id67
TitoloCorpus Domini : processione
Data01/06/1943
FormatoFile digitale
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveMostra "Vicenza d'Autore" (13-28 maggio 2006) ; 1943, giugno ; Corpus Domini ; Corso Principe Umberto ; Piazza dei Signori ; Ostensorio ; Processione del Corpus Domini
Argomenti12000000 Religioni, Fedi
CommentoLa processione del Corpus Domini del 1943 attraversa Piazza dei Signori. Sotto il baldacchino monsignor Innocente Bastasin parroco di Santo Stefano, sostiene l'ostensorio.
Immaginiprocessione
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
2006-000118

seleziona foto3. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8611
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 60x90
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-001

seleziona foto4. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8612
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 60x90
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-002

seleziona foto5. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8613
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 60x90
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-003

seleziona foto6. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8614
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 24X36
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-004

seleziona foto7. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8615
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 24X36
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-005

seleziona foto8. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8616
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 24X36
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-006

seleziona foto9. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8617
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 24X36
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
Nella foto la banda musicale.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-007

seleziona foto10. Vajenti, Gianpaolo <1915-1997>
Id8618
TitoloRua di San Giuliano
Data00/06/1947
Materiale specificofotografia
FormatoPellicola - negativo bianco e nero f.to mm 24X36
AutoreVajenti, Gianpaolo <1915-1997> (Fotografo)
Parole chiaveVicenza ; Corso Padova ; Repubblica di Trastevere ; Il Giro della Rua ; Corpus Domini ; Notai
Argomenti06025000 Ambiente urbano ; 10011000 Festività
NotaCon la stessa collocazione ci sono nell'archivio altre immagini della stessa serie.
CommentoRua di San Giuliano, riproduzione in forma ridotta dell'antica "Rua", voluta e costruita dai "Trasteverini" nel 1947 guidati da Gustavo Barawitzka.
Nella foto la banda musicale.
L'antica Rua:
Il Giro della Rua è una festa della tradizione laica che affonda le sue radici nel lontano 1444, quando i “nodari” (notai) di Vicenza decisero di sostituire con un simbolo più fastoso il loro cero destinato alla processione del Corpus Domini. Non potevano certo immaginare che quella loro idea avrebbe dato vita a uno dei simboli della città, il cui ricordo è giunto fino ai giorni nostri. Il simbolo della Rua (la ruota che gira) nasce storicamente come rappresentazione della rotazione degli incarichi dei “nodari”, ma vi si può leggere anche la metafora della ruota della storia e della vita, del concetto che tutto parte da un punto per poi arrivare allo stesso punto, dell’idea che la storia è fatta di un ieri, di un oggi e di un domani sempre concatenati, di un tempo che va e che ritorna.
ImmaginiRua di San Giuliano
Anteprima immagine
Codice identificativo fotografia
I-E-21-008

FONDAZIONE VAJENTI - ASSOCIAZIONE CULTURALE NO PROFIT - C.F. 95106270242
Corso Andrea Palladio, 76 - 36100 VICENZA - info@fondazionevajenti.com 
Tel. 0444289330 - Fax 0444289325 - Cel. 3487356656
Banca Popolare di VicenzaAssociazione Artigiani - ConfartigianatoCamera di Commercio di Vicenza
con la collaborazione di Walter Stefani - software by Comperio